allcalcio.it

Juve, Douglas Luiz spinge per lo scambio con l’Aston Villa per McKennie

June 4, 2024 | by allcalcio.it

Juve, Douglas Luiz spinge per lo scambio con l’Aston Villa


Avanza la trattativa per lo scambio tra centrocampisti, i club lavorano per far quadrare le cifre dell’operazione

Giornalista

Un grande ex centrocampista per la panchina (Thiago Motta) e almeno un paio di rinforzi in mezzo al campo. Cristiano Giuntoli parte dalla mediana per costruire la nuova Juventus. Tra l’assalto a Teun Koopmeiners (Atalanta) e l’attesa per il rinnovo di Adrien Rabiot (decisione imminente), la Signora continua ad avvicinarsi a Douglas Luiz. Dopo i contatti tra i bianconeri e l’Aston Villa e il summit sotto la Mole della scorsa settimana – il d.t. degli inglesi Monchi ha incontrato Giuntoli – la trattativa continua ad avanzare su un doppio binario: il brasiliano a Torino e Weston McKennie a Birmingham. Il puzzle è all’inizio, ma la fiducia cresce. A rafforzare l’ottimismo c’è il gradimento di Douglas Luiz, intrigato dalla Juventus e da una esperienza in Italia. L’ex Vasco da Gama e Manchester City, in questi giorni negli Usa con la Seleçao, ha fatto sapere al suo entourage – e indirettamente anche alla Juventus – di apprezzare la destinazione. Un primo sì fondamentale, in attesa che ne arrivino altri nei prossimi giorni per trasformare lo scambio con McKennie in un affare vero e proprio. 

L’incastro

—  

Uno esce e uno entra. Se tutto andrà secondo programmi, il jolly americano farà spazio a Douglas Luiz nel monte-stipendi, mentre in campo il brasiliano potrebbe prendere il posto di Manuel Locatelli. L’idea di Thiago Motta è quella di partire da un 4-2-3-1/4-3-3. Douglas Luiz andrebbe ad occupare uno dei due posti davanti alla difesa. O accanto ad Adrien Rabiot (in caso di rinnovo del francese) o al suo posto, con il grande obiettivo Koopmeiners qualche metro più avanti. Alla Continassa sperano si concretizzi la prima ipotesi, ma in questo momento si preparano a qualsiasi eventualità. Douglas Luiz ha uno stipendio sostenibile all’Aston Villa (2,5/3 milioni) e migliorarlo non sarebbe un problema per la Juventus. Soprattutto perché l’arrivo del brasiliano sarebbe controbilanciato dall’addio di McKennie, pronto a percorrere il percorso inverso.

L’americano ha il contratto in scadenza tra un anno con la Juventus (2025) e guadagna intorno ai tre milioni. I discorsi sul prolungamento si sono fermati di fronte alla volontà del nazionale Usa di ottenere un adeguamento del salario. Miglioramento possibile attraverso il ritorno il Premier League e in un club come l’Aston Villa, che la prossima stagione sarà protagonista nella Super Champions. Per tutti questi motivi, filtra una certa fiducia attorno all’operazione. L’Aston Villa vuole aggiungere McKennie al motore del tecnico Unai Emery e intende evitare il rischio di trovarsi fra dodici mesi con Douglas Luiz a un anno dallo svincolo. La Juventus punta ad aggiungere qualità e gol al centrocampo di Thiago Motta – il brasiliano ne ha segnati 10 nell’ultima stagione – e al contempo vuole monetizzare al meglio l’addio dell’americano per non perderlo a parametro zero nel 2025. Gli inglesi valutano Douglas Luiz 40 milioni, mentre i bianconeri vorrebbero almeno 25-30 milioni per Weston. Le mediazioni sono al lavoro per avvicinare le due società e arrivare alla fumata bianca. 

Rabiot e Koop

—  

La Juventus spera di aggiungere Douglas Luiz a Rabiot. Per il francese si avvicina il momento della scelta finale: rinnovare per due anni (con in più l’opzione per il 2027)o salutare la Signora per l’Inghilterra o il Bayern. Alla Continassa sono fiduciosi, ma nessuno ancora si sbilancia. Thiago Motta, che con Adrien ha giocato ai tempi del Psg, confida nel lieto fine. In caso contrario, i bianconeri avranno argomenti ancora più importanti per chiudere l’affare Douglas Luiz. Ma non è escluso un raddoppio: restano nei radar Khephren Thuram del Nizza e Youssouf Fofana del Monaco, entrambi in scadenza nel 2025: sul mediano dei monegaschi è forte la concorrenza del Milan e dei club inglesi. E’ una corsa a parte, invece, quella di Koopmeiners: nei piani bianconeri l’olandese sarebbe il vero sostituto di Paul Pogba, attualmente squalificato per doping. Obiettivo tanto forte quanto ambizioso e caro visto che l’Atalanta valuta il tuttocampista 60 milioni.





Source link

RELATED POSTS

View all

view all